Psicosomatica

Autore: Cannavò Michiele
Data: 12 Gennaio 2020

Psicosomatica

La Psicosomatica:

La psicosomatica è un ramo della psicologia clinica che si occupa di studiare il legame tra un disturbo di natura fisica e la sua causa psichica. Essa si basa su una visione olistica dell’essere umano, inteso come unità psicofisica non scindibile. , in altri termini, devono sempre essere considerati interconnessi come dimostrato ampiamente dalle teorie neuroscientifiche (neuroni specchio, Gallese Rizzolatti) . Scopriamo insieme come si manifestano i disturbi di natura psicosomatica.

Principali organi coinvolti dalla somatizzazione
Le parti del corpo più colpite dal processo di somatizzazione sono l’intestino (che non a caso è definito anche “secondo cervello”), l’apparato cardiocircolatorio (con l’alterazione del battito cardiaco, episodi di ipertensione, ecc.), l’apparato respiratorio (dispnea, singhiozzo, sindrome iperventilatoria, ecc), l’apparato genito-urinario (incapacità di controllare la vescica, impotenza, eiaculazione precoce, ecc.), l’apparato tegumentario (prurito, acne, ecc.) e l’apparato muscolo-scheletrico (emicrania, torcicollo, crampi, ecc.).
Ricordiamo infine che i disturbi psicosomatici sono generalmente collegati a episodi di depressione e ai disturbi d’ansia.
Psicosomatica a Catania: vuoi saperne di più

Il processo di somatizzazione:

Alla base di qualsiasi disturbo di tipo psicosomatico (denominato anche somatoforme) vi è il cosiddetto processo di somatizzazione, che indica il meccanismo in grado di trasformare, attraverso il coinvolgimento dei sistemi endocrino e immunitario, una sofferenza psichica in una serie di sintomi fisici. Ci si rende conto di trovarsi di fronte a un disturbo di questo tipo nel momento in cui i sintomi organici riferiti non sono giustificati da una condizione medica generale conosciuta, ovvero quando sia stata verificata l’assenza di un malfunzionamento organico. Alla base della sofferenza fisica, in altri termini, sarebbe causata esclusivamente da un disagio mentale (ansia, rabbia, stress, ecc.).
I sintomi fisici, va sottolineato, non sono intenzionali né sono il frutto di una simulazione, ma sono disagi organici veri e propri. In taluni casi il livello di sofferenza è tale da compromettere lo svolgersi delle normali attività sociali e affettive del soggetto.

Principali organi coinvolti dalla somatizzazione:

Le parti del corpo più colpite dal processo di somatizzazione sono l’intestino (che non a caso è definito anche “secondo cervello”), l’apparato cardiocircolatorio (con l’alterazione del battito cardiaco, episodi di ipertensione, ecc.), l’apparato respiratorio (dispnea, singhiozzo, sindrome iperventilatoria, ecc), l’apparato genito-urinario (incapacità di controllare la vescica, impotenza, eiaculazione precoce, ecc.), l’apparato tegumentario (prurito, acne, ecc.) e l’apparato muscolo-scheletrico (emicrania, torcicollo, crampi, ecc.).
Ricordiamo infine che i disturbi psicosomatici sono generalmente collegati a episodi di depressione e ai disturbi d’ansia.

Altri articoli

Il racconto della stanza della psicoterapia

Il racconto della stanza della psicoterapiaAutore: E.Data: 14 Marzo 2021Il racconto della stanza della psicoterapiaLa mente del paziente è un tempio sacro, per accedervi bisogna spogliarsi dei calzari, gli stessi che permettono al terapeuta di sondare e sentire i...

La depressione e il senso del vuoto esistenziale

La depressione e il senso del vuoto esistenzialeAutore: Dr.Cannavò Michele Data: 22 Febbraio 2021Parlare di depressione senza spaventare e confondere non è compito semplice per un clinico. Nella mia esperienza ho incontrato questo stato diverse volte e credo che ogni...

La clinica psichiatrica ai tempi del Covid: Dal pre al next…

Una battaglia che se da un lato ha inter-connesso storie di vita, sviluppato abilità e rinvigorito resilienze, dall’altro ha attivato le nostre più recondite fragilità e le nostre più spaventose paure. In questa lotta abbiamo detto addio ai nostri nonni, ai nostri padri e alle nostre madri, ai medici, agli infermieri, agli operatori sanitari e persino a qualcuno (pochi per fortuna) dei nostri ragazzi. Senza celebrazioni, riti e sepolture.

Dreamwork amsterdam

Dreamwork Amsterdam Dream working: images, embodied aesthetics and neuroscience Michele  Cannavò, Psichiatra, PhD, Trainer Istituto HCC Italy di Gestalt ObjectiveThe objective of our research is to show how integrating in the in PDG clinical approach with dreams the...

Esperienze cliniche di sincronie corporee

Le fotografie vengono esperite come piene di vita.
Esse sono permeate di emozioni, hanno un potere legato al fatto che il loro significato echeggia tra le persone, oltre il passato e verso il futuro.

Il tatto visivo

L’emergenza sanitaria, economica e sociale hanno indotto ricercatori, intellettuali e politici a
sviluppare riflessioni, strategie e piani d’azione per tamponare le conseguenze di quello che
probabilmente sarà ricordato come il fatto storico più significativo dopo la seconda guerra
mondiale

Emerging beauty beyond the freedom

Emerging-beauty-beyond-the-freedom-gestalt-therapy-approach-with-offenders-using-CORE-and-CHAP-instruments

Processi corporei in PDG

Occorre che i terapeuti si preparino, tornando al senso del proprio corpo.
Solo sentendo il proprio corpo è possibile sentire il corpo dell’altro e percepire le potenzialità di apertura verso l’altro.
Più il nostro repertorio motorio è ricco, più precisa è la sintonizzazione con gli altri.

Fenomenologia e corporeità in un caso di depressione

La depressione dei nostri pazienti ci coinvolge nel profondo, esperienza di risonanza corporea/empatia incarnata.

L’Arte che cura

Nell’esperienza estetica “qualcosa” cattura la nostra attenzione, producendo in noi, in modo del tutto inspiegabile e imprevedibile, emozioni e stati d’animo molteplici ancorandoci alla realtà.

Scrivimi

Invia un messaggio tramite il modulo contatti

Privacy Policy

7 + 3 =

Contattami

Contattami mediante la modalità a te più comoda

Social

Seguimi sui social per ricevere novità

Pin It on Pinterest

Share This