Emozioni e relazioni al tempo della fase due: il “tatto visivo” come strumento di
contatto

  • Michele  Cannavò, Psichiatra, PhD, Trainer Istituto HCC Italy di Gestalt
  • 11 gennaio 2021

Tatto visivo

Nutriamo una fervida speranza del fatto che neanche uno resterà per lungo tempo un’isola sperduta. La nostra inesauribile fiducia nell’essere umano e nelle relazioni ci spinge a credere convintamente che nessun processo sia irreversibile, che nessuno sia solo e che ognuno possa essere fiutato, visto e riagganciato da un’altra persona, professionista o non che sia[…]

Altre pubblicazioni

Esperienze cliniche di sincronie corporee

Le fotografie vengono esperite come piene di vita.
Esse sono permeate di emozioni, hanno un potere legato al fatto che il loro significato echeggia tra le persone, oltre il passato e verso il futuro.

Il tatto visivo

L’emergenza sanitaria, economica e sociale hanno indotto ricercatori, intellettuali e politici a
sviluppare riflessioni, strategie e piani d’azione per tamponare le conseguenze di quello che
probabilmente sarà ricordato come il fatto storico più significativo dopo la seconda guerra
mondiale

Emerging beauty beyond the freedom

Emerging-beauty-beyond-the-freedom-gestalt-therapy-approach-with-offenders-using-CORE-and-CHAP-instruments

Contattami

Contattami mediante la modalità a te più comoda

Social

Seguimi sui social per ricevere novità

Scrivimi

Invia un messaggio tramite il modulo contatti

Privacy Policy

13 + 9 =

Pin It on Pinterest

Share This